• Edizioni di altri A.A.:
  • 2019/2020
  • 2020/2021
  • 2020/2021
  • 2021/2022
  • 2021/2022
  • 2022/2023
  • 2022/2023

  • Lingua Insegnamento:
    Italiano 
  • Testi di riferimento:
    DEMATTE' C., PERRETTI F., MARAFIOTI E., Strategie di
    internazionalizzazione, III edizione, Egea, Milano, 2013. PASCUCCI F.,
    TEMPERINI V., Trasformazione digitale e sviluppo delle PMI. Approcci
    strategici e strumenti operativi, Giappichelli, Torino, 2017.
     
  • Obiettivi formativi:
    OBIETTIVI FORMATIVI
    L'insegnamento di Strategie di internazionalizzazione e Digital Innovation coerentemente con gli obiettivi
    formativi e dei profili professionali e sbocchi occupazionali del Corso di
    Studio, fornisce le conoscenze avanzate e specialistiche, sotto il profilo
    economico-aziendale del processo di internazionalizzazione delle imprese, sul perchè, dove, e come internazionalizzarsi e del contributo dell'innovazione digitale nell'ambito del medesimo processo. Il corso dapprima si occuperà della
    descrizione dalle principali prospettive teoriche di riferimento. Da qui, affonterà i diversi processi di internazionalizzazione e le diverse modalità con le quali realizzare questo processo.
    RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI
    In termini di risultati di apprendimento attesi, alla fine del corso di
    Strategie di Internazionalizzazione e Digital Innovation lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze acquisite per la elaborazione, lo svolgimento e relativa
    attuazione delle strategie di internazionalizzazione nei diversi mercati di riferimento per le diverse attività aziendali (es. produzione, commercializzazione, ricerca e sviluppo, etc.), così come le diverse modalità più convenienti, in ottica comparativa, per la sua realizzazione. L'obiettivo,quindi, è di contribuire alla formazione di una figura professionale
    (Direttore Commerciale, Responsabile Marketing Operativo, Direttore Marketing Strategico) addetta, tra le varie
    attività, all'analisi, allo studio ed alla elaborazione delle azioni con le quali supportare l'impresa nell'avvio e sviluppo del processo di internazionalizzazione, della risoluzione delle diverse problematiche connesse e del contributo della innovazione digitale per le imprese.
    Gli obiettivi generali del corso sono rivolti, quindi, a far acquisire allo
    studente quelle conoscenze/competenze necessarie a:
    - applicare i principali metodi di analisi per la scelta dei mercati geografici esteri di riferimento.
    - redigere prospetti di analisi e altri report necessari per quantificare e valutare tutte le variabili da inserire per supportare l'avvio ed il processo di internazionalizzazione e dell'impatto dell'utilizzo del digitale per facilitare il relativo processo;
    - riconoscere i principi guida per consentire alle imprese di poter minimizzare i rischi normalmente collegati alla sua esposizione internazionale in confronto alle opportunità sfruttabili;
    - studiare e interpretare le diverse legislazioni (civilistiche e fiscali) collegate ai diversi mercati geografici nei quali l'impresa intende internazionalizzarsi al fine di valutare, tra le altre variabili, il rischio Paese.
    A tale riguardo, il corso si propone di trasmettere le seguenti competenze
    e conoscenze in termini di obiettivi particolari:
    CONOSCENZE E CAPACITA' DI COMPRENSIONE
    - riconoscere i principi guida per consentire alle imprese di poter minimizzare i rischi e le incertezze connesse alla esposizione internazionale delle imprese;
    - redigere le relative reportistiche utili all'analisi ed impatto delle diverse variabili utili per supportare l'avvio e lo sviluppo del processo di internazionalizzazione;
    - redigere uno studio sul contributo dell'innovazione digitale al processo di commercializzazione estera ed, in generale, al processo di internazionalizzazione nel suo complesso;
    - distinguere le condizioni normative (civilistiche e fiscali) collegate ai diversi Paesi insieme ai regimi governativi al fine di valutare il Rischio Paese nell'ambito del suddetto processo.
    AUTONOMIA DI GIUDIZIO
    - esaminare in chiave comparativa, in termini di rischi ed opportunità, i diversi mercati geografici nei quali sarebbe conveniente internazionalizzarsi;
    - esaminare, in chiave comparativa, le diverse modalità con le quali procedere nel processo di internazionalizzazione;
    - interpretare il valore economico, il prezzo di acquisizione e le sinergie ottenibili derivanti da fusioni ed acquisizioni di aziende estere quale modalità di internazionalizzazione.
    ABILITA' COMUNICATIVE
    esprimere in forma orale tutti gli aspetti fondamentali (sintetici e
    analitici) della disciplina, ed in ottica multidisciplinare. 
  • Prerequisiti:
    Pur non essendo richiesta nessuna propedeuticità, si raccomanda la
    conoscenza degli elementi e concetti base dell'economia aziendale e di economia e gestione delle imprese.
     
  • Metodi didattici:
    Lezioni frontali, esercitazioni, business games, casi di studio.
     
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    La verifica dell'apprendimento dello studente si baserà su una prova
    scritta (espressa in trentesimi) divisa in due parti: un test a risposta
    multipla avente per oggetto le diverse tematiche del programma e due domande a risposta sintetica sempre sul diverso contenuto del programma. La prova scritta, che
    rappresenterà l'80% della valutazione complessiva (espressa in
    trentesimi), articolata in relazione agli obiettivi formativi da valutare,
    sarà diretta a verificare "il sapere" e "il saper fare" del singolo studente.
    La prova orale, che rappresenterà il 20% della valutazione complessiva
    (espressa in trentesimi) sarà volta a verificare, per ciascun studente, le
    abilità comunicative in termini di chiarezza espositiva e di padronanza del
    linguaggio tecnico della materia, e delle capacità di interpretazione e
    analisi delle diverse problematiche connesse all'internazionalizzazione delle imprese (prospettive teoriche di riferimento, internazionalizzazione dei singoli processi aziendali, scelta dei mercati geografici di riferimento, contributo dell'innovazione digitale).
    Le modalità d'esame sono le medesime per gli studenti frequentanti e non frequentanti. 
  • Sostenibilità:
     
  • Altre Informazioni:

     

-L'internazionalizzazione delle imprese: prospettive teoriche.
- Le strategie di internazionalizzazione
- Avvio e sviluppo del processo di internazionalizzazione.
- La scelta dei mercati geografici.
- L'internazionalizzazione sui mercati di sbocco.
- Gli accordi, le alleanze e le acquisizioni come modalità di crescita internazionale.
- L'internazionalizzazione della produzione.
- L'internazionalizzazione dell'attività di ricerca e sviluppo.
- Etica e Internazionalizzazione.
- Lo stato della “trasformazione digitale” nelle PMI italiane e sfide emergenti.
- Il ruolo dell’e-learning per lo sviluppo delle PMI.
- La Rete a supporto dei processi di comunicazione e di vendita nei mercati esteri.

-L'internazionalizzazione delle imprese: prospettive teoriche.
- Le strategie di internazionalizzazione
- Avvio e sviluppo del processo di internazionalizzazione.
- La scelta dei mercati geografici.
- L'internazionalizzazione sui mercati di sbocco.
- Gli accordi, le alleanze e le acquisizioni come modalità di crescita internazionale.
- L'internazionalizzazione della produzione.
- L'internazionalizzazione dell'attività di ricerca e sviluppo.
- Etica e Internazionalizzazione.
- Lo stato della “trasformazione digitale” nelle PMI italiane e sfide emergenti.
- Il ruolo dell’e-learning per lo sviluppo delle PMI.
- La Rete a supporto dei processi di comunicazione e di vendita nei mercati esteri.
DEMATTE' C., PERRETTI F., MARAFIOTI E., Strategie di
internazionalizzazione, III edizione, Egea, Milano, 2013. PASCUCCI F.,
TEMPERINI V., Trasformazione digitale e sviluppo delle PMI. Approcci
strategici e strumenti operativi, Giappichelli, Torino, 2017.

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram