• Edizioni di altri A.A.:
  • 2020/2021
  • 2021/2022
  • 2022/2023

  • Lingua Insegnamento:
    Italiano 
  • Testi di riferimento:
    Carlton, D. e Perloff, J. 'Organizazione Industriale', McGraw-Hill 2013.
     
  • Obiettivi formativi:
    L'insegnamento persegue il generale obiettivo del corso di studio di fornire conoscenze e competenze riguardo il funzionamento dei mercati concorrenziali e non concorrenziali ed il comportamento ottimizzante delle imprese. Riteniamo importante far acquisire agli studenti la logica della competizione strategica tra le imprese, con particolare attenzione al ruolo che le imperfezioni dei mercati (di concorrenza e/o di informazione) hanno nel definire tali strategie. Questo obiettivo si inserisce nel contesto del corso di laurea volto a formare manager d'impresa dotati delle conoscenze necessarie ad operare in un contesto di mercati non competitivi dove le imprese possono esercitare potere di mercato.

    RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI

    Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà possedere conoscenze e competenze inerenti il funzionamento dei mercati concorrenziali e non concorrenziali, le regole dell'antitrust, i comportamenti strategici delle imprese. L'obiettivo è contribuire alla formazione di una figura professionale (prevista nel CdS) addetta alla gestione amministrativo-finanziaria delle aziende private, sia come profilo interno che come consulente. A tal fine il corso propone di trasmettere le seguenti competenze e conoscenze:

    CONOSCENZE E CAPACITA' DI COMPRENSIONE
    - distingue i mercati sulla base del grado di concorrenza
    -riconosce i principi che guidano politiche e strategiche industriali
    -comprende le implicazioni di lungo periodo delle strategie di penetrazione dei mercati

    AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
    -traduce la logica dei modelli economici in scelte gestionali e politiche aziendali.
     
  • Prerequisiti:
    Pur non essendo richiesta nessuna propedeuticità, si raccomanda un esame di Microeconomia da almeno 6 cfu, che copra i temi fondamentali della concorrenza perfetta, monopolio ed oligopolio.
     
  • Metodi didattici:
    Il corso consiste in trentasei ore di didattica frontale, suddivise in lezioni di due ore ciascuna. Le lezioni vertono sui contenuti del libro di testo, alla cui lettura fanno da accompagnamento.
    La frequenza è facoltativa, sebbene consigliata, e la prova finale sarà ovviamente uguale per gli studenti frequentanti e non frequentanti. 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    La verifica dell'apprendimento avviene mediante esame scritto, composto da sette domande a risposta multipla e due o tre domande a risposta 'aperta'. Non è prevista una prova orale. L'esame dura due ore.
    Le modalità d’esame sono le medesime per frequentanti e non frequentanti.
     
  • Sostenibilità:
     
  • Altre Informazioni:
    Tutte le informazioni inerenti il corso, i materiali di supporto e tutte le comunicazioni avverranno attraverso la pagina e-learning 

Il corso è dedicato allo studio del comportamento strategico delle imprese che operano in mercati di concorrenza imperfetta (monopoli, oligopoli, cartelli, ecc.) ed in condizioni di asimmetria d'informazione tra produttori e consumatori.
Il programma consiste nei seguenti capitoli del testo 'Organizzazione Industriale' di Carlton-Perloff: Impresa e costi (cap. 2); Concorrenza perfetta (cap. 3); Monopoli, monopsoni e imprese dominanti (cap. 4); I cartelli (cap. 5) L'oligopolio (cap.6); Differenziazione dei prodotti e concorrenza monopolistica (7).

Il programma consiste nello studio dei seguenti argomenti di 'Organizzazione Industriale':
1. Obiettivi dell'impresa e vincoli tecnologici (curve dei costi);
2. Il mercato di concorrenza perfetta nel breve e nel lungo periodo;
3. Il potere di mercato: Monopoli, monopsoni e imprese dominanti;
4. I cartelli , la loro sostenibilità e la loro regolamentazione;
5. L'oligopolio alla Cournot, alla Bertrand ed alla Stackelberg;
6. Differenziazione dei prodotti e concorrenza monopolistica. Il modello di Hotelling e quello di Salop;
7. La discriminazione di prezzo di primo, secondo e terzo grado;

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram